top of page

"Book Week", apre Battistini e si prosegue con Nordio


Ieri sera i libri l’hanno fatta da padrone sulla sponda veronese del lago di Garda. La prima Book Week promossa dal Gruppo Athesis con ItalyPost ha infatti preso il via a Torri del Benaco, con due scrittori della casa editrice Neri Pozza: il primo a salire sul palco, alle 18.30, è stato Tommaso Avati, per presentare il suo libro «Il silenzio del mondo». L’autore ha trasportato gli spettatori in un mondo in cui i gesti sostituiscono le parole, dove l’ascolto è qualcosa che va inventato nuovamente ogni giorno. Una rara occasione in cui cercare di comprendere la diversità dell’essere sordi. L’incontro ha visto la conduzione di Enrico Bergamasco, responsabile Libreria ItalyPost, e la presenza dell’interprete LIS, Francesca Zanatta. Alle 21 a catturare il pubblico è stato Francesco Battistini con il suo «Fronte Ucraina». Inviato speciale del Corriere della Sera e giornalista di guerra, Battistini ha raccontato cosa è realmente in gioco nella guerra in Ucraina, sottolineando come «con questi ritmi l’esercito del Paese sarà ridotto di un terzo entro l’anno senza avere forze di ricambio, mentre alla Russia uomini freschi e potenza militare non mancano». Ma per spiegare gli eventi dell’oggi, durante l’incontro condotto da Maurizio Battista, caporedattore de L’Arena, l’autore non ha mancato di riportare l’attenzione a quelli di ieri: così l’indipendenza del 1991, le tre rivoluzioni di Maidan, il massacro degli «eroi celesti» e l’annessione della Crimea hanno permesso di cogliere più in profondità il senso degli ultimi, tragici, avvenimenti. Oggi, venerdì 24 giugno, il proscenio sarà per Guido Barbujani, alle 18.30, per la presentazione del suo «Soggetti smarriti. Storie di incontri e di spaesamenti» (Einaudi). Mentre alle 21 toccherà all’attesissimo ex magistrato Carlo Nordio che presenterà «Giustizia. Ultimo Atto. Da Tangentopoli al crollo della magistratura» (Guerini e Associati)


Commentaires


Articoli recenti

bottom of page